Operaio in sciopero (io)

Operaio in sciopero (io)
Bologna 27/01/2011

Gli articoli scritti su l'Unità, e sul Mercurio!

venerdì 12 giugno 2009

Invito al cambiamento

Carissimi amici che entrerete in questo blog(uso il condizionale ,perchè vedo che non ho poi questo grande pubblico),sono di nuovo qui a chiedere a gran voce ,ai dirigenti del PD,che è arrivata l'ora ,che il tanto atteso turn-over, abbia finalmente inizio.
Lo so che sono ripetitivo,che dico sempre le stesse cose, ma che altro può fare una persona normale come me,senon chiedere che venga affrontata la questione una volta per tutte.
Dunque ,iniziamo a fare questa verifica nel PD, vediamo chi è con noi ,e chi è da solo, e tiriamo le somme.
Non dobbiamo aspettare oltre,per il bene dello stesso partito,e (come ho già detto)per i suoi ellettori.

6 commenti:

"Arturo" ha detto...

Nicola, i commenti arriveranno. L'importante è essere qui.
Continua.
Una consiglio, riporta il blog al formato precedente, se ne convieni, era più leggibile.

Salut

disraeli ha detto...

nic sul blog di lerner ho visto parlare di tesseramenti, se torno a vedere le ronde che ci stanno preparando mi tessero anch'io, non so cosa votare sulla classe dirigente del pd, per ora Franceschini mi piace e lui non vorrei cambiarlo, e ti dirò mi interesserebbe di più che i dinosauri stessero al loro posto aprendo gradualmente a giovani o meno giovani capaci

Alberto ha detto...

Caro Nicola, come tu sai, ho giovedì scorso ho sottoscritto la tessera del PD. Alla fine mi sono deciso, perchè l'unico modo che in effetti abbiamo di cambiare il PD è quello di farne parte. Dall'esterno possiamo decidere di votarlo, di non votarlo, possiamo indignarci, prendercela con chi vogliamo. Ma se desideriamo andare oltre e contribuire veramente alle decisioni, inclusa quella sulla classe dirigente, dobbiamo provare ad essere in tanti e sostenere coloro che, all'interno di questo partito, si segnalano per un modo nuovo di fare politica. Dobbiamo scendere in campo al fianco di gente come la Serracchiani o Crocetta, dare loro fiducia e sostegno. Altrimenti, dall'interno del PD e in vista del prossimo congresso, finiranno per essere fagocitati dai vecchi oligarchi di apparato, quelli che entrambi abiamo sempre contestato.

Nicola l'Operaio ha detto...

Carissimo Augusto,se credi che era più leggibile prima lo farò senz'altro.
Tu sei quello che ,mi dà consigli preziosi,lo sai che mi fido di te ,quindi troverò il modello precedente.
Grazie come sempre.....Sei un AMICO!

Nicola l'Operaio ha detto...

Carissima Antonella,fallo,ed anche subito,abbiamo bisogno che tutta la gente lo faccia,ed abbiamo bisogno sopratutto delle voci critihe,all'interno del PD.
Non è più ora dei soliti salamalecchi ,che abbiamo sempre fatto ai dirigenti del partito,ora dobbiamo dire chiaro e forte ,che il partito non è di proprietà di questi signori,ma deve tornare ad essere il punto di rifferimento della gente comune.
Un salutone Nicola.

Nicola l'Operaio ha detto...

Alberto,amico caro,era da tempo che aspettavo questo momento,finalmente ce l'hai fatta!
Era ora,hai ragione amico,noi dobbiamo tornare ad essere la spina dorsale di questo partito,e perchè no anche la mente(spesso abbiamo idee anche migliori di qualcuno che crede di doverci dare lezioni).
Lo dobbiamo fare per noi,ma anche per i nostri figli,il futuro è loro,e noi non possimao permettere che venga deciso sempre dalla solita gente,che per una vita lo ha fatto,con risultati che sono sotto gli occhi di tutti.
No Alberto,cosi non va più bene,quindi ben venga anche la tua tessera,ma soprattuto il tuo saper fare,che conoscendoti, so che ne hai in abbondanza.
Ti saluto e ti ringrazio per la visita.
Vedrete che insieme potremo combinare delle belle,io ne sono sicuro.
Nicola.

Archivio blog