Operaio in sciopero (io)

Operaio in sciopero (io)
Bologna 27/01/2011

Gli articoli scritti su l'Unità, e sul Mercurio!

venerdì 10 luglio 2009

G8 foto finish!

Bene, è finito senza nessun colpo di scena, sembra che a B, gli sono arrivati le congratulazioni di tutti per la riuscità del G8!!!
E allora, cosa c'è di nuovo, chiunque avrebbe ringraziato , qualssiasi presidente di una qualssiasi nazione, per l'ospitalità(e che ospitalità, pagata poi con i nostri quattrini)dunque non vedo un granchè di nuovo.
Aspettiamo a vedere i risultati prodotti!
Come al solito, degli Abruzzesi, non si è parlato affatto!
Non ho visto nessuno tra le tende, tra la gente comune insomma, perchè non li hanno portati a parlare con le gente, magari qualcuno si poteva sfogare!!!!
Grande il G8 , per una volta B deve aver pensato, che si è riguadagnato il suo posto!!
E pensare che il B, ha detto che vuole riffarlo a fine anno, ancora ad Aquila.
Io penso che farebbe bene a guardare si fare le case , entro il fine anno, cosa molto più importante!
Ma come al solito lui pensa prima per se!!!!!

9 commenti:

disraeli ha detto...

caro Nicola hai visto il TG1 anzi prima che cominciasse quello delle 13.30 speriamo lo passino su Blob stasera.....................
io la conferenza non l'ho neppure seguita mi isterizzo a vedere il sandrone silvione, sai cosa è piaciuto ai capi di stato e consorti, mangiare bere e vedersi l'italia, di silvio nisba.
mentre a lui è piaciuto un sacco avere i suoi amici, tanto che ha pensato di fare un altro weekend insieme, a spese nostre naturalmente. Ma perchè non tutte le domeniche, ci costa come un referendum e basta!!!!!!!!!!!!
ciao nic almeno qualcuno si è divertito

Nicola l'Operaio ha detto...

Be sul fatto che qualcuno si è divertito, io non ho dubbi Antonella, certo che brucia il fatto che si è divertito anche a spese mie,tue,di tutti insomma!
Il problema è che nessuno si scandalizz, e comunqe chi lo fa non ha voce in capitolo.
Io torno sempre a dare la colpa ai vari di sinistra, è anche colpa loro se ci troviamo in questa situazione!
Me ne accorgo ogni mese che passa, che la sofferenza economica, si va sempre più accetuando, almeno nella mia famiglia, e questi sono purtroppo problemi di una miriade di famiglie, che non ce la fanno più!!!!!!!!!!!
E questo a prenderci ancora per i fondelli!!!
Io sono ioncazzatissimo, ma cosa dobbiamo fare!
Ci rimane solo il fatto che ci consoliamo tra di noi, ma è molto pocco, di fronte ai problemi che crescono ogni mese di più!
Speriamo bene, ma credimi che anche il mio ottimismo sta calando di peso ormai!
Un salutone Nicola.

Matteo ha detto...

400 milioni di euro sono stati spesi per questa inutile messinscena, ci si poteva ricostruire L'Aquila 10 volte. Una farsa organizzata per rendere gloria al Grande Puttaniere, proprio nel momento in cui è al centro di uno scandalo di proporzioni colossali.

christianluongo ha detto...

Buongiorno a tutti.
Questa volta sono in, quasi, totale disaccordo. Il G8 è una inutile kermesse che, periodicamente, viene messa in scena in eurolandia. E' uno spot pubblicitario, insomma, vivente che viene proettato, pressapoco, ad intervalli regolari. Poi si stilano accordi, si fanno rpoclami e quant'altro il più delle volte disattesi. Ma, essendo una coreografia, questo topic di Nicola, condivisibile nella sostanza, andrebbe esteso a tutti i G8 non solamente a questo. E, nello specifico, se il vertice è andato forse anche meglio di quanto ci si potesse aspettae è un bene per tutti, Che poi, campanilisticamente parlando, il cavaliere sfrutterà questo incontro per ridare lustro alla sua immagine un pò offuscata dagli ultimi eventi, ci può anche stare. Lo avrebbe fatto chiunque al suo posto. E l'eco del G8 fra pochi giorni sarà del tutto dimenticato.

Nicola l'Operaio ha detto...

Ciao Matteo, se aggiungi altri 400 milioni spesi per il referendum, anche questo inutile, potremmo pensare che, L'Aquila davvero poteva essere riffatta, senza spendere altri quattrini(nostri)inutilmente!!
Ma chi ci governa ahimè non la pensa allo stesso modo!
E l'avrei detto anche se a farlo (il G8)fosse stato un governo di sinistra, questo a scanso di equivoci.
Un salutone Nicola.

Nicola l'Operaio ha detto...

Ciao Christian, il disaccordo, va benissimo(non possiamo certo pensarla tutti uguale), vorrei solo che tu ti soffermassi a pensare al fatto , che il G8, poteva essere tranquilamente fatto in strutture già esistenti, senza costi aggiuntivi per la comunità, e non sarebbe stato di poco conto!
Su qualche giornale (che non è del padrone)c'è la dicchiarazione di alcuni ragazzi che hanno lavorato al G8(steward, camerieri,hostes,etc)i quali dicono di aver lavorato senza un contratto(glielo hanno fatto una volta finita la chermese)e gli hanno dato la metà dei soldi che spettava loro, 75 euro al dì, per 14 ore di lavoro, anzichè 150 come pattuito).
Per un'adunata dei grandi non c'è male direi!
Dopodichè ,liberi di vederla con occhi diversi, ci mancherebbe, ma io rimango della mia idea.
Un salutone Nicola.

Nicola l'Operaio ha detto...

Per Christian:
Estendendo a tutti i G8 il nostro discorso caro amico, penso di poter dire che:
1)la gente nel mondo continua a morrire di fame , anche più di prima!
2)Il clima del pianeta, si è casomai detteriorato, negli ultimi anni!
3)Le guerre nel mondo sono sempre presenti, con tanta gente che muore, per il solo fatto di volere un pò di libertà!
4)Le nazioni ricche sono sempre le stesse!
5)Quelle povere aumentano sempre più.
Allora caro amico , credo di poter dire, che queste passerelle ,semestrali non servono proprio a nulla, se i soldi che spendono per farel, li dasserò a chi ne ha bisogno sarebbe un passo avanti.
Siccome cosi non è, cosa dovrei pensare io?
Un saluto di nuovo,Nicola.

christianluongo ha detto...

Caro Nicola,
certo che queste passerelle semestrali non servono per ciò che hai indicato tu. Servono, alla stregua di uno spot pubblicitario periodico, ad invogliare gli imprenditori ad investire proprio in qusi paesi rappresentati perchè le firme di trattati bilaterali commerciali garantiscono vieppiù un industriale e lo invogliano a stornare parte dei suoi ricavi in Francia, ad esempio, piuttosto che in India...
Degli aquilani non gliene importa nulla a nessuno.
Questa è la triste verità.
Sono stati lasciati soli con il loro strazio ed il loro dolore.

Nicola l'Operaio ha detto...

Carissimo Christian, ti ivito a leggere un post di qualche mese fa, dove scrivevo aproposito dei paesi emergenti.
Aiuto ai sindacati dei paesi che non rispettano la dignità dei lavoratori.

Un amico mi ha detto , che sarebbe importante se, i nostri sindacati(e non solo loro)desserò una mano a quei sindacati dei paesi , che non rispettano la dignità , sicurezza, vita dei lavoratori.
Ho fatto una riflessione e mi sono trovato d'accordo in tutto.
Pensate se in un paese come la Cina, i lavoratori ,non venisserò più sfruttati, con delle paghe da fame, senza diritti alcuni, come si rivolterebbe la situazione dei lavoratori in Europa e non solo, perchè verebbe di colpo meno,la concorenza che viene fatto alle nostre imperse, per via del costo del lavoro, e quei lavoratori avrebberò una vita più dignitosa!
Come vedi , non sempre investire nei paesi emergenti, conviene!!!!!!!
Certo se parliamo della Francia, Germani, Ingliterra, etc, le cose cambiano, ma nei paesi emergenti, ci facciamo male da soli due volte!
QAlmeno io la vedo cosi.
Ti saluto.Nicola.

Archivio blog