Operaio in sciopero (io)

Operaio in sciopero (io)
Bologna 27/01/2011

Gli articoli scritti su l'Unità, e sul Mercurio!

domenica 2 agosto 2009

Anniversario della strage, di Bologna.


Oggi 2 Agosto, per l'annivesario della strage di Bologna , un pensiero per tutte le vittime innocenti,che persserò la vita, per un atto vigliacco, compiuto da criminali senza scrupoli,rimasti impuniti troppo a lungo.
Per tutte le vittime, e per i loro famigliari ,che ancora aspettano giustizia!

6 commenti:

Daniela ha detto...

Condivido il tuo pensiero. Per non dimenticare.

Nicola l'Operaio ha detto...

E già Daniela, ma dopo la notizia di oggi , riguardo Fioravanti , che è un cittadino libero, e dicono per giunta che potrà anche fare politica(capirai se qualcuno non lo candida)allora mi chiedo ,chi bisogna riccordare in questo paese?????
Visto che i carnefici hanno sempre un trattamento di favore, mentre le vittime sono sempre in attesa della giustizia!!!

Agave ha detto...

Dopo tanti anni ancora non c'è giustizia, poi si lamentano per le contestazioni... Ho sentito adesso di Fioravanti...Senza parole.
Salutoni
Evelin

Henriette ha detto...

noi stessi,dobbiamo ricordare!il nostro impegno di tirare avanti,uniti a sinistra,generazione dopo generazione di padre in figlio,passo dopo passo e non mollare mai,ciao caro Nicola

Nicola l'Operaio ha detto...

Evelin, in Italia la giustizia usa un metro diverso, rispetto agli altri paesi, ahimè!
E' sempre successo, e succederà ancora, perchè abbiamo una classe politica defficiente al massimo!
Qui da noi (sarebbe meglio che ci unissimo all'Africa, visto che ormai nelle graduatorie internazionali siamo sempre di più dietro a dei paesi africani)non cambierà mai nulla!
Almeno con questa classe politica, c'e solo da sperare che in in prossimo futuro, riusciamo ad invertire la rotta, e ad avere dei politici che siano un pò più seri,onesti,altruisti,preparati,ed un pò meno condannati,furbi,menefreghisti,avari(quando si tratta di dare al polpolo)
Un salutone Nicola.

Nicola l'Operaio ha detto...

Henriette, d'accordissimo con te, il problema è che , alle nuove generazioni non siamo capaci di trasmettere nulla che non sia di facile presa(guarda la tv e te ne accorgi di quello che vanno insegnando)!
Ancora meglio la scuola, che stanno cercando di mettere su un binario morto, per far posto a quella privata!
Certo che noi a sinistra dovremmo sempre essere uniti e coesi per cercare di migliorare un pò la situazione, ma c'è da dire che anche dalle nostre parti si hanno delle lacune!
Un saluto Nicola.

Archivio blog